Uccise compaesano: condannato a 17 anni

La gup di Sassari Carmela Rita Serra ha inflitto una condanna a 17 anni di reclusione nei confronti di Antonio Baltolu, il 28enne di Alà dei Sardi, processato con rito abbreviato per l'omicidio del compaesano Pietro Nieddu, 47 anni. La pm Cristina Carunchio, che da pochi giorni ha lasciato la Procura sassarese, aveva chiesto per lui l'ergastolo, contestandogli l'aggravante dei futili motivi. L'assassinio risale alla notte tra il 9 e il 10 aprile scorsi. I due litigarono all'interno di un bar in piazza del Popolo, al centro del paese. Baltolu abbandonò la scena e tornò poco dopo, colpendo Nieddu con due colpi di pistola per poi costituirsi ai carabinieri di Ozieri.

Altre notizie

Gli appuntamenti

In città e dintorni

SCOPRI TUTTI GLI EVENTI

Thiesi

FARMACIE DI TURNO

    Nel frattempo, in altre città d'Italia...